Ufficio stampa

PERCHÈ UN UFFICIO STAMPA

L’ufficio stampa è determinante per raggiungere sia le fasce di persone che si desidera diventino i propri clienti, sia quelli che già lo sono. Grazie all’ufficio stampa, infatti, si ha la possibilità di spiegare il tipo di lavoro che si svolge e i prodotti che si offrono. Si può inoltre invitare ad eventi speciali che lo stesso ufficio stampa può organizzare (ad esempio giornate dedicate che facciano parlare di sé e della propria azienda in contesti altamente positivi).

Avere un ufficio stampa, dunque, significa raggiungere, informare e fidelizzare un target di riferimento, consolidando nel contempo la reputazione e la promozione dell’immagine aziendale: un fatto quanto mai importante nella società contemporanea.

Non divulgare l’identità della propria azienda, avvalendosi di un ufficio stampa, significa rinunciare a fette consistenti di mercato.


COSA FA UN UFFICIO STAMPA

L’ufficio stampa crea dialogo e gestisce le relazioni tra cliente e mass media quali giornali, radio, tv e internet, al fine di diffondere, in maniera più ampia possibile, l’attività del committente.

Per farlo, scrive comunicati stampa, promuove e cura interviste, organizza conferenze stampa, archivia la rassegna stampa che poi consegnerà al committente, così che questi possa custodire ordinatamente tutto ciò che i media hanno scritto riguardo la propria impresa.

L’ufficio stampa produce contenuti originali, gestisce i profili aziendali sui social network, crea newsletter periodiche ai clienti, gestisce l’immagine dell’impresa su Google.

Si tratta dunque di un ufficio che ha a che fare con la scrittura, le immagini, i video.


STRUMENTI

Lo strumento principale di un ufficio stampa è il comunicato che l’addetto stampa, nella maggioranza dei casi un giornalista, o comunque un profondo conoscitore dei ritmi e delle esigenze di una redazione, deve produrre.

Il comunicato stampa è un articolo redatto da un addetto stampa al fine di creare e diffondere notizie che riguardino il lavoro del committente. Il suo scopo è generare ascolto ed interesse da parte delle redazioni giornalistiche.

Altro strumento è la conferenza stampa, un momento per fornire ai giornalisti la possibilità di fare domande pubbliche ed interviste riservate per la propria testata, oltre che ottenere informazioni approfondite. La conferenza stampa, naturalmente, si organizza in caso di notizie o eventi di grande importanza, come, ad esempio, un’inaugurazione o la promozione di un evento specifico.


CHI DEVE AVVALERSI DI UN UFFICIO STAMPA

L’ufficio stampa serve ad ogni realtà, sia piccola che grande, che abbia voglia di comunicare all’esterno per farsi conoscere e ben posizionarsi sul mercato, implementando così guadagni, relazioni e visibilità. 

Può usufruirne un’azienda, un’artista, un’associazione, un negozio, un settore della pubblica amministrazione, un cinema, un centro commerciale, un brand, un organizzatore di eventi e chiunque abbia voglia di mettere in risalto il proprio lavoro.


CHI SONO

Sono Modesta Raimondi e sono giornalista dal 1996.

Gli studi classici e l’Università Alma mater di Bologna mi hanno spinto ad amare la letteratura, il cinema ed il teatro. Nelle aule di via Guerrazzi sono rimasta incantata di fronte a quella materia insegnata da Roberto Grandi che allora si chiamava Comunicazioni di Massa, ed ho scoperto nuove passioni che spaziavano dalla sociologia alla pubblicità, dall’antropologia alla sceneggiatura.

A casa di Dario Fo, nei primi anni 90, ho studiato il genere femminile e le sue declinazioni comiche e drammatiche, con la mia tesi su “Franca Rame, il teatro al femminile”. Ho apprezzato l’impegno politico e la possibilità di incidere sulla realtà incarnata dal suo teatro.

Il giornalismo mi aspettava a casa, quando, al ritorno dagli studi bolognesi, ho cominciato a lavorare in alcune testate locali.

Ho prestato la mia penna all’assessorato ai Servizi sociali di Lucera. Ho dato il mio contributo all’Avis prendendo le redini del bimestrale di cui sono stata direttrice. Mi entusiasma moderare gli incontri, condurre talk, presentare libri e progetti.

Oggi sono un addetto stampa e prestare la mia voce ad altri mi piace molto.

Mi appassiona ascoltare storie e divulgarle, far circolare idee, portare il mio contributo al dibattito comune. Trovo grande interesse nel registrare ciò che sta per nascere o già esiste, e poi dargli valore. Preferisco puntare l’accento sul lato positivo delle cose.

Si legge e si ascolta per saziare la fame di sapere.
Si scrive per essere letti.
Si lavora per soddisfare un mercato fatto di persone e dei loro bisogni.
Si vive per incontrare l’altro.
E in questo incontro con l’altro, io posso aiutarti.